Appelo por una mobilisazione per la difesa del diritto alla salute

APPELLO PER UNA MOBILIZZAZIONE PER LA DIFESA DEL DIRITTO ALLA SALUTE CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE DEI SERVIZI SANITARI

Londra 15 ottobre 2004

I partecipanti ai seminari sul diritto alla salute, svoltisi nel FORUM SOCIALE EUROPEO di Londra, propongono all’Assemblea dei Movimenti Sociali di assumere come obiettivo prioritario, nelle mobilitazioni contro le privatizzazioni dei servizi sociali, la difesa del diritto alla salute della popolazione.

In Europa, la negazione di questo diritto che è il frutto delle politiche neoliberiste, sta assumendo per donne e uomini aspetti drammatici. Le politiche sanitarie neoliberiste hanno trasformato la salute della gente in merce da cui trarre profitto.

L’attacco ai sistemi sanitari pubblici in tutta Europa e le politiche di privatizzazione dei servizi stanno di fatto impedendo a molti cittadini l’accesso all’assistenza sanitaria.

I servizi privatizzati sono piu’ costosi e meno accessibili per la gente. Questa logica di privatizzazione impedisce una ricerca indipendente perche’ assoggettata agli interessi delle multinazionali.

Il Trattato sulla Costituzione Europea sta cancellando il diritto alla salute che in molti casi esisteva nelle Costituzioni Nazionali.

I partecipanti al seminario dichiarano la loro totale opposizione a questo Trattato, frutto di accordi tra banche e potere economico, che non ha tenuto in considerazione il soggetto piu’ importante rispetto a queste scelte: le popolazioni europee. Per questo motivo invitano a votare contro I referendum nazionali sul Trattato.

Rifiutano altresì gli accordi che vanno in questa direzione ed in particolare la Direttiva Bolkestein che rende ancora piu’ duro l’accordo generale sul commercio dei servizi (GATS).

PHM (People’s Health Movement), GHW (Global Health Watch), REDS (Rete Europea per il Diritto alla Salute) si battono contro l’esclusione e per il diritto all’accesso ai servizi sanitari pubblici senza discriminazioni.

Si mobilitano altresi’ per ottenere in tutti i paesi servizi sanitari pubblici gratuiti in grado di soddisfare i bisogni della popolazione.

Le reti si battono contro l’Europa “Fortezza” che nega i diritti ai migranti impedendo loro di accedere alle strutture sanitarie e di vivere in condizioni dignitose.

Per questo motivo le reti si propongono di costruire uno spazio specifico sulla salute nel Forum Sociale Mediterraneo nel giugno 2005. Inoltre PHM, GHW e REDS stanno collaborando all’organizzazione, insieme alle reti latino amercicane e afro asiatiche del Forum Mondiale sulla Salute che si terra’ a Porto Alegre dal 23 al 25 gennaio 2005 prima del Forum Sociale Mondiale e dell’Assemblea Mondiale per la Salute dei Popoli che si terra’ a Cuenca (Eq) nel luglio 2005.

Le reti che hanno organizzato I seminari sulla salute - PHM, GHW e REDS - propongono una campagna di mobilitazione contro la privatizzazione dei servizi sanitari a partire dal sostegno alla lotta dei cittadini ungheresi, che stanno organizzando un referendum nazionale contro la privatizzazione degli ospedali pubblici.

Fanno appello a tutti i presenti all’Assemblea dei Movimenti Sociali per contribuire attivamente alla realizzazione delle giornate di mobilitazione contro la privatizzazione dei servizi sanitari.

3 DICEMBRE 2004 giornata contro la privatizzazione della salute in appoggio al referendum in Ungheria
18 FEBBRAIO 2005 giornata contro la Costituzione Europea e la Direttiva Bolkestein in coincidenza con il Referendum sul trattato di Costituzione Europea che si svolgerà nello stato Spagnolo.
10-16 APRILE 2005 settimana di mobilitazione contro gli accordi sul Commercio